Il rafforzamento del ruolo dell'Avvocato in Costituzione

La proposta avanzata dal Consiglio Nazionale Forense sul rafforzamento del ruolo dell’avvocato in Costituzione ipotizza una modifica dell’art. 111 della Carta fondamentale, così da prevedere la libertà e l’autonomia del professionista e la necessità della difesa tecnica. 

Il progetto riconosce il ruolo pubblicistico svolto dell’avvocatura, ma nel rispetto della natura libera della professione forense. 

Nel dettaglio, limitando l’intervento di «revisione alle sole previsioni concernenti strettamente l’avvocatura», si propone di esplicitare in Costituzione che «nel processo le parti sono assistite da uno o più avvocati» e che solo «in casi straordinari, tassativamente previsti dalla legge, è possibile prescindere dal patrocinio dell’avvocato, a condizione che non sia pregiudicata l’effettività della tutela giurisdizionale», specificando che «l’avvocato esercita la propria attività professionale in posizione di libertà e di indipendenza, nel rispetto delle norme di deontologia forense». 

La proposta termina con una previsione riguardante «la funzione giurisdizionale sugli illeciti disciplinari dell’avvocato» che si ritiene debba essere esercitata «da un organo esponenziale della categoria forense, eletto nelle forme e nei modi previsti dalla legge, che determina anche le sue altre attribuzioni» e contro le decisioni del quale sia ammesso il ricorso per Cassazione. 

Complessivamente considerata, dunque, la proposta del Consiglio Nazionale Forense mira a rafforzare il ruolo dell’Avvocato in Costituzione per difendere in primis il principio di democrazia e secondariamente, ma non per importanza, i principi di libertà, autonomia nonché indipendenza che sovraintendono all’esercizio della professione forense. 

Per leggere il testo del progetto del Consiglio Nazionale Forense di modifica costituzionale dell'art.111 della Carta, mediante la previsione della libertà e autonomia dell’Avvocato e della necessità della difesa tecnica, CLICCA QUI.

l'evento di presentazione del progetto
L'Avvocato in Costituzione
9 febbraio 2018, ore 12.15

L'Avvocato in Costituzione

Tavola rotonda di presentazione del progetto CNF di modifica dell'art.111 della Carta

Roma , Viale del Monte Oppio, 7 - Palazzo Brancaccio
Indietro

30-11-2018_Tracce di un cammino (Mantova)

Aggiungi al calendario 30/11/2018 30/11/2018 Europe/San_Marino Tracce di un cammino Le origini della Nostra Repubblica negli atti dell'Assemblea Costituente Mantova - Teatro Bibiena false DD/MM/YYYY ayZPkOYVJzAzmRsuKmsK13015

Tracce di un cammino

Le origini della Nostra Repubblica negli atti dell'Assemblea Costituente

Data e luogo
30 novembre 2018, ore 17.30
Mantova - Teatro Bibiena

70° Anniversario della Costituzione Italiana


"TRACCE DI UN CAMMINO"


Le origini della Nostra Repubblica negli atti dell'Assemblea Costituente


Venerdì 30 novembre 2018 ore 17.30
TEATRO BIBIENA - MANTOVA


Indirizzi di saluto:


Mattia Palazzi - Sindaco di Mantova
avv. Paolo Trobini - Presidente COA Mantova


Prolusione:


avv. Andrea Mascherin - Presidente CNF

"Il ruolo dell'avvocato nella Costituzione"


Lettura degli atti dell'Assemblea Costituente 1948-2018


Prologo: avv. Beatrice Bellini
Umberto Terracini - avv. Claudia Arria
Roberto Lucifero d'Aprigliano - avv. Alfredo Miccio
Umberto Tupini - avv. Raffaello Leali
Piero Calamandrei - avv. Piertacito Ruggerini
Pietro Nenni - avv. Cesare Barzoni
Giorgio La Pira - avv. Giacomo Traisci
Benedetto Croce - avv. Enrico Maccari
Maria Federici - avv. Giovanni Bertli
Palmiro Togliatti - avv. Sergio Genovesi
Voci narranti: avv. Lucilla Ferrari - avv. Viviana Torreggiani


regia avv. Nicoletta Ferrari
Selezione dei testi a cura di Gianfranco Galliani Cavenago

___________________
Evento accreditato presso il COA di Mantova con l'attribuzione di n.3 crediti formativi in DEONTOLOGIA
Iscrizioni a mezzo Sfera